Categoria: Trattamenti

Il trattamento della disortografia

Categoria : Trattamenti

Della disortografia abbiamo già parlato ampliamente, qui ci concentriamo invece sul trattamento della disortografia

In seguito ad un’accurata valutazione clinica del profilo neuropsicologico e ad un’analisi qualitativa delle difficoltà manifestate dall’alunno, il riabilitatore programma un intervento individualizzato, il cui obiettivo consiste nel potenziamento dei processi cognitivi implicati nella scrittura.
L’intervento si svolge per mezzo di sedute “vis à vis” col bambino/ragazzo.
Solitamente, la riabilitazione delle competenze di scrittura si esegue contemporaneamente alle abilità di lettura, poiché le funzioni cognitive implicate sono complementari.

“Read More”

Il trattamento della dislessia

Categoria : Trattamenti

Per quel che riguarda il trattamento della dislessia, dalla Consensus Conference è emerso che: “i trattamenti più efficaci sembrano essere quelli mirati al recupero della correttezza e della automatizzazione del riconoscimento delle parole” [Consensus Conference, 2007].
Il trattamento della dislessia consiste nel riabilitare la funzione mentale deficitaria soggiacente il disturbo/difficoltà di apprendimento della lettura (dislessia, appunto), quindi nell’insegnare a leggere nella maniera più efficiente possibile.
Gli interventi variano a seconda delle caratteristiche individuali, infatti ogni bambino è diverso dall’altro. Inoltre lo sviluppo e l’evoluzione dei disturbi o difficoltà di apprendimento col passare degli anni variano da bambino a bambino, grazie anche alla maturazione biologica.
Sicuramente è raccomandato un intervento il più possibile tempestivo e specialistico,  sia per approfittare della fase evolutiva in cui l’alunno è predisposto a specifici apprendimenti, sia per evitare il rischio del consolidamento degli errori.

“Read More”

Il trattamento delle difficoltà in matematica

Categoria : Trattamenti

L’intervento per chi ha difficoltà in matematica deve essere graduale: dove sono richieste più regole per la soluzione di un compito complesso (ad es., per eseguire correttamente un’addizione, bisogna saper mettere in colonna, bisogna conoscere la regola del riporto, e così via), è necessario scomporre questo compito in unità elementari (lavorare solo sull’incolonnamento, lavorare sulle procedure dell’addizione, e così via). Ogni unità elementare può considerarsi, quindi, un’attività su cui esercitarsi fino alla sua acquisizione, prima di essere associata ad altre.

Possibili attività su cui far esercitare il bambino che ha difficoltà in matematica:

• Calcolo scritto: operazioni aritmetiche (capacità di applicare le procedure di calcolo; set di regole che stabiliscono il tipo di manipolazioni che vanno operate sui numeri per ottenere il risultato corretto; dx verso sx; sommare le cifre corrispondenti al medesimo ordine di grandezza; scrivere dopo ciascuna somma parziale solo l’unità; riportare le decine che vengono poi aggiunte alla somma delle cifre corrispondenti all’ordine di grandezza successivo). Far verbalizzare al bambino il procedimento che utilizza per eseguire le operazioni.

“Read More”

Il training metacognitivo

Categoria : Trattamenti

Che cos’è il training metacognitivo? Quali sono gli obiettivi del trattamento?

Gli interventi improntati alla didattica metacognitiva permettono l’auto-regolazione dei processi mentali e l’auto-monitoraggio delle varie fasi di un compito o di qualunque situazione problematica. Sono strutturati al fine di potenziare le abilità cognitive, migliorare l’efficacia dei processi mentali e favorire l’autonomia negli apprendimenti.
L’obiettivo iniziale del training metacognitivo è far sì che i processi cognitivi escano allo scoperto, divengano presenti alla coscienza del bambino.
Egli si renderà consapevole della miriade di attività mentali che si verificano anche in contemporanea (memoria, attenzione, emozioni, ecc.) e della possibilità di modificarle attivamente.

Attraverso il training metacognitivo l’alunno apprenderà a rendersi consapevole del proprio personale funzionamento cognitivo, auto-osservando l’andamento dei propri processi mentali (per es. “A cosa sto pensando?”, “Sto procedendo bene?” ecc.).

“Read More”

Aiuto allo studio

Categoria : Trattamenti

I processi di studio si sviluppano e si affinano con l’età. A volte l’approccio allo studio o il metodo personale dell’alunno può risultare inadeguato o inefficace.

E’ possibile migliorare le strategie di studio per mezzo di programmi individualizzati che abbracciano i processi di apprendimento, le abilità metacognitive e lo stile di elaborazione delle informazioni.

I programmi volti al miglioramento dell’abilità di studio possono affrontare diverse aree:

“Read More”

Intervista sul Neurofeedback

Scarica la brochure

Categorie